Unione dei Comuni del Sarrabus


Contesto Pagina

Obiettivi

I Comuni di CASTIADAS, MURAVERA, SAN VITO, VILLAPUTZU, VILLASIMIUS allo scopo di raggiungere il fine individuato nel protocollo di cooperazione, si costituiscono in Unione ai sensi dell'art. 32 del D.Lgs. 18/08/2000, n. 267 e del capo I della L.R. 02.08.2005 n 12.

L'Unione dei Comuni è lo strumento di collaborazione dei soggetti associati, dotato di personalità giuridica, di potestà regolamentare per la disciplina della propria organizzazione e per lo svolgimento delle funzioni ad essa affidate e per i rapporti anche finanziari con i Comuni aderenti.

E' compito dell'Unione promuovere la progressiva integrazione fra i Comuni aderenti gestendo con efficienza ed efficacia l'intero territorio e mantenendo in capo ai singoli Comuni la competenza all'esercizio delle funzioni amministrative che meglio ne caratterizzano le peculiarità.

L'Unione persegue l'autogoverno e promuove lo sviluppo culturale, sociale ed economico delle comunità locali interessate.

Con riguardo alle funzioni dalla stessa esercitate, rappresenta le comunità locali insediate nel suo territorio, delle quali cura gli interessi tenendo conto delle rispettive vocazioni e delle peculiarità dei singoli Comuni aderenti.

L'Unione concorre alla determinazione degli obiettivi contenuti nei piani e programmi comunali, nonché nei piani e programmi della Provincia di Cagliari, della Regione Autonoma della Sardegna, dello Stato e dell'Unione Europea provvedendo, per quanto di propria competenza, alla loro specificazione ed attuazione per le finalità di cui ai commi precedenti.

Sono obiettivi prioritari dell'Unione:
  • concorrere allo sviluppo socio-economico del proprio territorio, favorendo la partecipazione dei soggetti pubblici e privati all'iniziativa economica volta alla realizzazione e gestione di strutture di interesse generale compatibili con le risorse ambientali. Allo scopo essa valorizza l'equilibrato assetto del territorio nel rispetto e nella salvaguardia dell'ambiente e della salute dei cittadini; valorizza inoltre il patrimonio storico ed artistico e le tradizioni culturali delle varie comunità;
  • favorire la qualità della vita della propria popolazione per meglio rispondere alle esigenze occorrenti al completo sviluppo della persona;
  • armonizzare l'esercizio delle funzioni e dei servizi attribuiti con le esigenze generali dei cittadini, assicurando un uso equo ed economico delle risorse;
  • favorire l'integrazione tra l'entroterra e la costa;
  • esercitare un'efficace influenza sugli organismi sovracomunali che gestiscono servizi di competenza dell'Unione o dei Comuni;
  • ampliare il numero delle funzioni e/o servizi rispetto a quelli prima gestiti tra i singoli Comuni, assicurandone migliore qualità, efficienza, efficacia e maggiore economicità a vantaggio della collettività.

Nel perseguimento di tali obiettivi, l'Unione assume il metodo e gli strumenti della programmazione raccordandoli con quelli dei Comuni aderenti e degli altri enti pubblici operanti nell'ambito territoriale e informando i rapporti con essi al principio della leale collaborazione; organizza l'apparato burocratico secondo criteri di responsabilità e di separazione funzionale tra indirizzo politico e gestione; promuove la semplificazione dell'attività amministrativa; osserva il principio della mutua solidarietà nella determinazione di tasse, tariffe e contributi sui servizi ad essa affidati.


Validatori